Salute mentale, quali sono i segnali da non sottovalutare e quali i rimedi per rafforzarla

Quali sono i segnali da non sottovalutare quando si tratta di salute mentale? I sintomi più comuni e pericolosi, soprattutto in inverno.

Giornate che sembrano sempre più corte e più buie, la fine del periodo natalizio, il ritorno al lavoro e il conto in banca che dopo le spese invernali langue più del solito: questo insieme di fattori negativi può influenzare in maniera molto pesante il nostro umore in questo preciso periodo dell’anno.

saluta mentale inverno sintomi
Come curare la propria salute mentale in inverno? -genovawhatson.it

Per questo motivo è assolutamente essenziale imparare a riconoscere i sintomi che si potrebbero presentare in queste e nelle prossime settimane e, ovviamente, correre ai ripari il più presto possibile e con rimedi efficaci. 

Tutti i sintomi della depressione invernale (e come affrontarli)

La svogliatezza e la mancanza generale di energie sono due dei sintomi più comuni a cui prestare la massima attenzione per aver cura della nostra salute mentale. Si tratta infatti di stati mentali assolutamente normali a patto che si mantengano come transitori e poco profondi.

saluta mentale inverno sintomi
Prendersi cura di sé è fondamentale -genovawhatson.it

Questo significa che sentirsi senza energie o svogliati per qualche giorno va bene, se questa sensazione si prolunga per settimane, allora bisogna cominciare a preoccuparsi.

Il ritorno agli impegni e ai ritmi della vita quotidiana può essere anche fonte di grande ansia per tutti coloro che vivono una vita densa di impegni. Anche in questo caso, se si tratta di semplice agitazione passeggera, non è nulla di preoccupante. Sintomi come tachicardia, sensazione di soffocamento e perdita del controllo possono invece preannunciare veri e propri attacchi di panico.

Infine, insonnia o sonni molto agitati sono due sintomi notturni tipici di un periodo particolarmente stressante.

Per rimediare a questo stato di cose e cominciare ad affrontare il problema per risolverlo è innanzitutto necessario non colpevolizzarsi per quello che si sta provando. Al contrario bisognerà ascoltare il proprio corpo e rallentare il ritmo odei nostri impegni o diminuire il peso delle nostre responsabilità.

Oltre a questo potrebbe essere un’ottima idea spegnere il telefono per alcune ore al giorno, in  maniera da potersi dedicare ad attività positive, benefiche e ricaricanti che ci restituiscano le energie di cui siamo mancanti. Esempi tipici sono lo sport, la meditazione o dedicarsi a qualche hobby che ci faccia sentire bene.

La creazione di routine positive potrebbe essere un ottimo modo per vincere l’ansia. La routine del mattino e quella della sera sono fondamentali: dedicare qualche minuto a se stessi, facendo colazione con calma, facendo  un po’ di ginnastica dolce o bevendo una tisana rilassante prima di mettersi a letto, possono essere dei veri toccasana per allontanare l’ansia e riprendere il controllo della nostra vita.

Impostazioni privacy