Con un augurio ritardatario anche oggi vi portiamo nuovamente a conoscere tre cuori del Canile di Montecontessa in cerca di casa

Si respira l’aria delle feste e dei primi freddi, a maggior ragione si dovrebbe pensare a coloro che ancora aspettano, che sognano una casa tutta loro ed una famiglia che possa volergli bene per il resto della loro vita. Anche oggi non vogliamo risparmiarci e vi presentiamo tre meravigliosi ospiti della struttura del Canile di Montecontessa.

Il primo ospite che vogliamo presentarvi si chiama Rolly: un giovane simil pit di taglia media, giovanissimo e pieno di energia che sprizza da tutti i pori. Rolly adora esplorare, annusare ogni cosa e far movimento, patisce particolarmente la sua vita nel box e quindi avrebbe decisamente bisogno di trovare il proprio posto al più presto. Per questa meraviglia si cerca una famiglia con esperienza, in grado di assicurargli tutto il movimento di cui tutti i giovani pit necessitano e chiaramente tutto l’amore che si merita. Da valutare la convivenza con altri animali e bambini.

La seconda protagonista del nostro episodio di oggi è Nikita: si trova da diversi anni in Canile a causa di un abbandono. Inizialmente il suo sguardo pareva spento e demotivato, mentre adesso sembra aver nuovamente ritrovato un equilibrio e soprattutto la speranza. All’inizio si mostra un poco diffidente, ma una volta conquistata la sua fiducia si lascia andare, mostrandosi una compagna leale e affettuosa. Nikita era abituata alla vita all’aperto, motivo per il quale sarebbe ideale una casa che comprenda uno spazio all’aperto. Sicuramente dovrà abituarsi alla vita al chiuso, per questo si propone un percorso di conoscenza, per garantire i giusti tempi per ogni singolo passo. Generalmente con i propri simili va a simpatie, mentre non prova sintonia con i gatti. Soffre di epilessia ma segue da tempo una terapia adeguata, una ragione che puntualizziamo come sempre non per scoraggiare, ma per trasmettere il messaggio su come con le dovute cure e attenzioni, degne di qualsiasi essere vivente, si possa trascorrere un’esistenza serena.

Ultimo, ma come ci piace precisare ogni volta, non per importanza, il vecchietto Vasco: un gatto d’età ritrovato recentemente in strada in condizioni estreme, magro e debilitato. Tuttavia attualmente si sta riprendendo, grazie alle sapienti cure presso il Canile di Montecontessa. Di fatto si tratta di una vera adozione del cuore, un micione che merita di trascorrere questo inverno al caldo e di godersi tutto l’affetto di questo mondo. Di lui sappiamo poco, ma vi assicuriamo che è estremamente affettuoso e tranquillo.

In conclusione

Come detto all’inizio, periodo di feste e di riflessioni, dovute anche ad un anno particolare che avrebbe dovuto insegnarci qualcosa. Vi ringraziamo ancora una volta per l’attenzione e per chi avrà piacere di condividere o di venire a conoscere questi tre cuori. Vi aspettiamo nuovamente anche per la prossima settimana, grazie!

-> 010 8979374

-> info@unaonlusgenova.org

 

Rispondi