Benvenuto febbraio

Ci siamo lasciati alle spalle l’interminabile mese di gennaio e cominciamo forse vagamente a intuire un lontano richiamo primaverile: noi rimaniamo costanti e fedeli ai nostri impegni e siamo pronti a presentarvi anche oggi tre meraviglie che non potrete fare a meno di adorare.

Primo fra questi vorremmo presentarvi Notorious: semplicemente bellissimo, di appena quattro anni eppure con tanta sfortuna alle spalle. Reduce di un viaggio dal Sud quando era solamente un cucciolo, Notorious ha avuto dei problemi ad adattarsi alla sua nuova vita, si è mostrato possessivo con il cibo e il territorio, e in generale poco incline alle manipolazioni, motivo per cui dopo poco la sua vecchia famiglia ha deciso di portarlo in canile. Qui invece si è riscoperto prontamente, si è ambientato in fretta e non ha mai causato problemi di sorta, ama le passeggiate, giocare con la pallina e con i propri simili. Ama anche le persone e le coccole, contrariamente a ciò che si diceva di lui. Molto educato anche al guinzaglio, non tira e si mostra un ottimo compagno di scampagnate: l’ideale per lui sarebbe una famiglia non alla prima esperienza, armata di comprensione e amore per aiutarlo a superare le proprie insicurezze. Come spazio, sarebbe più appropriata una casa con un bel giardino, dato il suo amore per il verde.

Il secondo ospite invece si chiama Bernie, proveniente anche lui dal Sud, cresciuto in totale libertà assieme al proprio branco, è stato poi catturato e trasportato fino a Genova. Evidentemente la sua precedente famiglia non ha saputo aspettare, concedergli i giusti tempi affinché lui potesse imparare a vivere questa nuova vita e a fidarsi completamente. Giunto in canile era molto spaventato e non si lasciava avvicinare da nessuno, ma grazie agli sforzi e alla costanza di un gruppo di volontarie, oggi Bernie è un cane sereno e decisamente socievole. Bernie è veramente giovane, è nato nel 2016, ha tanta voglia di vivere ed è molto curioso e recettivo, adora imparare cose nuove. Con le persone con cui instaura un forte legame si affida completamente, mostrandosi molto affettuoso e ubbidiente; coi i propri simili va invece a simpatia, con le femmine equilibrate non ha problemi di sorta e vi si rapporta perfettamente. Bernie ama la tranquillità, per cui l’ideale sarebbe una casa in un contesto pacifico e con uno spazio esterno.

Ultimo di questa giornata è Otto, un bellissimo pastorone di otto anni, di cui gli ultimi quattro trascorsi all’interno del Canile di Montecontessa. Otto è un simpaticone, non solo per le sue orecchie adorabili, ma perché adora le passeggiate, le gite in auto: con le volontarie ha vissuto diverse avventure, ai laghetti (anche se ha apprezzato fare il bagno), al porticciolo della marina di Sestri, ma i boschi e i prati rimangono i suoi luoghi preferiti. Adora stendersi sulla sua copertina, consapevole che poi lo aspetteranno tante coccole, una bella spazzolata e anche uno snack delizioso. Otto è un cane equilibrato, educato al guinzaglio, adora la compagnia, le coccole, i giochi interattivi e le ricerche olfattive. L’ideale per Otto sarebbe una famiglia decisamente non alla prima esperienza, armata di buona pazienza e senza bambini. Come contesto, il meglio per lui ovviamente sarebbe una casa immersa nel verde, nella tranquillità, magari in campagna.

Un pensiero in più

Con l’appuntamento di oggi vorremmo cogliere l’occasione per invitarvi a pensare sempre alle realtà della vostra città: non vuole essere una critica rivolta alle associazioni che si occupano di adozioni da altre parti del Paese, quanto piuttosto una sensibilizzazione nei confronti delle realtà locali. Non è giusto o veritiero pensare che anche al Nord non vi siano emergenze, abbandoni o anime che attendono da tutta una vita di trovare la propria casa. Come per il discorso del comprare o adottare, del prediligere un cucciolo a un cane adulto o anziano e via discorrendo: in una scelta tanto delicata, sarebbe auspicabile scegliere di compiere un gesto di bontà quanto più ampio possibile.

Datevi la possibilità di scoprire il canile più vicino a voi, di conoscerne i protagonisti, bipedi e quadrupedi: aprite il vostro cuore alle emozioni, ma ragionate anche con coscienza, chiedendovi realmente a chi possiate donare la vita migliore possibile, senza imbarcarsi in situazioni precarie o fragili, che rischierebbero di ferire tanti animi.

Anche oggi vi ringraziamo per la vostra attenzione e vi invitiamo come sempre a condividere questo pezzo, affinché questi splendori possano trovare casa al più presto, alla prossima!

-> 010 897 9374

 

Rispondi