Quarto episodio della nostra rubrica Adottami, uno piccolo scorcio che abbiamo il piacere di dedicare al Canile di Montecontessa

Oramai credo che stiamo cominciando a prendere la mano con il nostro consueto incontro del mercoledì e quindi anche oggi vogliamo deliziarvi con tre musetti speciali alla ricerca di una nuova casa e di una nuova famiglia di cui entrare a far parte.

Il primo ospite che vogliamo presentarvi oggi si chiama Notorious: un cane a dir poco bellissimo e giovane, ma un poco sfortunato. Un musetto che proviene dal Sud e che ha mostrato già da cucciolo alcune problematiche di possessività per il cibo e per il territorio in generale, oltre ad una scarsa predisposizione per le coccole… Tutte ragioni che lo hanno condotto in canile dopo solamente quattro anni trascorsi in famiglia.
Qui bisogna dire che si è ambientato prontamente e non ha mai causato problemi: è davvero educato e non tira al guinzaglio. Adora le passeggiate, giocare con la pallina e va molto d’accordo con le persone e gli altri cani. Non disdegna assolutamente qualche buffetto e coccole a volontà. Per Notorious si cerca una famiglia non alla prima esperienza e possibilmente con un bel giardino.

Il secondo cagnetto che vi introduciamo è Lampo: semplicemente splendido ma con un passato fatto di delusioni e abbandoni. Lampo è nato nel 2016 ed è decisamente di indole buona, ma è molto reattivo per cui necessita di scaricare le energie. Inizialmente può mostrarsi diffidente, ma con i giusti tempi e una buona dose di pazienza, arriva a fidarsi di coloro che lo circondano. Per Lampo si cerca un ambiente tranquillo, senza bambini ed altri animali, dove possa essere rispettato e dove le sue necessità vengano riconosciute e assecondate, con tutto l’affetto possibile.

Il terzo ed ultimo ospite di questo episodio in realtà ve lo avevamo già presentato in un episodio precedente, ma la situazione purtroppo è rimasta invariata: Miagolino si trova ancora presso il Canile di Montecontessa, una struttura che (ci ricordiamo) si occupa principalmente di cani, ma che offre comunque un servizio di infermeria per gatti feriti. Il povero Miagolino proviene dalla strada, dove ha subito un incidente che ha portato all’inevitabile amputazione della sua coda, motivo per il quale soffre di una leggerissima incontinenza urinaria. Questo dettaglio tuttavia non racchiude minimamente la sua essenza, di fatto rimane un micio estremamente dolce e coccolone, con un musetto a dir poco adorabile: ha solo bisogno di una famiglia che sappia apprezzare tutto questo senza fermarsi ai suoi bisogni, elemento che in fin dei conti accomuna tutti gli esseri viventi, senza eccezioni.

Concludiamo anche questo episodio

Come sempre vi ringraziamo per il tempo che avete voluto dedicare a questi splendori, di seguito vi lasceremo i consueti contatti utili e come ogni volta, vi invitiamo a condividere la storia di questi cuori in cerca di casa, alla prossima!

-> info@unaonlusgenova.org

-> 010 897 9374

Rispondi