Un mercoledì felino

Per la giornata di oggi abbiamo deciso di parlare dei nostri aMici ospiti del Montecontessa, come i cagnoni di taglia grande, spesso anche loro vengono etichettati facilmente. I gatti sono anaffettivi, solitari, non danno la stessa soddisfazione di un cane (come se fosse una specie di gara).. Ma è davvero così?

Cosa potrebbero dirci questi micioni se potessero parlare? Che la vita in strada è terribile, una continua lotta per sopravvivere, per cercare cibo, per evitare le macchine ed altri pericoli, e che è sempre più difficile farla franca. Astrid è una piccola bellezza di 6 anni appena, super tranquilla e amante delle coccole! Ha subito un’operazione al gomito e al femore sinistro, ma ora è pronta per la sua nuova famiglia! Cosa state aspettando?

Altro splendore che vi avevamo già presentato, ecco il nostro Pixi! Giovane come l’acqua a sua volta, di soli 4 anni, un micione semplicemente bellissimo. Ha bisogno di tempo, per squadrarvi per bene e capire chi si trova di fronte, ma una volta superata questa fase iniziale, il bel Pixi si concede con tutto sé stesso.

Infine un nuovo musetto, la scricciolina Cristofora: senza un passato ma un radioso futuro da scrivere al fianco della famiglia che vorrà condividere con lei la propria vita. Questa micina è un piccolo gioiello, FIV e FelV negativa, ha solo bisogno di un’occasione, aiutateci a dargliela!

Questione di carattere

Tralasciando il fatto che ci sono mici più espansivi ed estroversi, troviamo decisamente ingiusto dare adito a certi stereotipi. Un gatto abbandonato, dopo una vita trascorsa in famiglia, è sconvolto dal dolore alla pari degli altri animali.

Se poi si ritrovano in strada, la sentenza di condanna diventa praticamente una certezza: questo mondo di naturale ha sempre meno, purtroppo, ma in ogni caso parliamo di creature abituate ormai a dipendere dall’uomo. Pensare che possano adattarsi o ricrearsi in un battito di ciglia, è semplicemente una follia.

Cammineranno in punta di piedi, non faranno rumore o saranno più distanti, quello che volete. I gatti hanno un modo tutto loro di esprimersi, basta semplicemente essere disposti a capirli e ad amarli per chi sono, senza inutili e sterili paragoni.

Grazie come sempre per l’attenzione, alla prossima!

-> https://associazioneuna.org/

-> info@associazioneuna.org

-> 010 897 9374

Rispondi