Diamo una zampa

La nostra rubrica Adottami prosegue con il suo ritmo e come ogni mercoledì, ci ritroviamo qui assieme a voi a parlare di tre splendidi animali in cerca di casa, nella speranza che, unendo le nostre forze, riusciremo a metterli in contatto con la loro famiglia definitiva.

Il primo ospite che abbiamo il piacere di presentarvi oggi è Niky, una meravigliosa Stafford Shire, nata nel 2018 ed entrata in canile a seguito di una rinuncia di proprietà.
Niky non era abituata a vivere in casa, di conseguenza per lei la vita nel box non pare essere così strana, eppure fa di tutto per farsi notare ed attirare l’attenzione.
Le passeggiate, le carezze, le coccole o le semplici attenzioni, si sono rivelate un’autentica scoperta per lei, che evidentemente in passato non le ha mai conosciute. Niky ha un buon carattere, è un cane simpatico ed equilibrato, non tira al guinzaglio e non mostra problemi con i propri simili, in compenso non nutre una grande simpatia per i gatti.

Il secondo peloso della giornata invece è Raul, un pitbull rednose nato nel 2016, uno dei tantissimi pit presenti al Canile di Montecontessa. Proprio come i propri simili, il povero Raul sta patendo molto la propria vita all’interno del box. Proviene dalla Sicilia, naturalmente con la promessa di una vita migliore che non ha avuto modo di realizzarsi, la sua stessa famiglia infatti lo ha abbandonato in Canile, forse a causa di un rapporto mal gestito o di incomprensioni. Raul, da buon giovane pit, chiaramente è un cane fisicamente impattante, ma è anche molto ricettivo e intelligente, ha bisogno che al suo fianco vi sia qualcuno che lo aiuti a scaricare le proprie energie e che lo coinvolga in svariate attività. In passeggiata a volte tira, ma per il resto si mostra un cane equilibrato, capace di rapportarsi con gli altri cani, tuttavia la situazione ideale per la sua adozione, sarebbe da figlio unico.

Infine, eccovi JD, un cagnetto dal musetto simpatico e le orecchie da pipistrello, nato nel 2014. Per JD la vita è cambiata radicalmente da un mese, la sua precedente famiglia lo ha definito ingestibile ed automaticamente per lui si sono aperte le porte del Canile. Uno sconvolgimento che chiaramente lo ha lasciato disorientato, motivo per il quale tende ad aprirsi con i propri tempi, ma vi saprà regalare un sorriso, anche solo tirando fuori una pallina. JD adora correre e fare attività, nello specifico, gli piace molto dedicarsi alla ricerca olfattiva, probabilmente per il suo naso da campione! Per il resto non c’è molto da aggiungere, con i suoi simili si è sempre mostrato tranquillo e genuinamente curioso.

Con il cuore

Anche oggi vi abbiamo lasciati con altre tre storie di cui far tesoro, storie di cani che meritano di essere raccontate, non solo per aiutarli a trovare la loro famiglia, ma per far capire alle persone quanto ci sia bisogno di consapevolezza. Quanta considerazione meritino queste creature per vivere una vita in totale serenità, al nostro fianco, non in un angolo, per tirarli fuori solo per nostro capriccio. Alla prossima!

-> https://associazioneuna.org/

-> info@unaonlusgenova.org

-> 010 897 9374

Rispondi