Nel sole di giugno

Continuiamo la nostra rubrica, non ci si ferma mai, neanche con il caldo tremendo di queste ultime giornate, quindi eccoci qui anche oggi, pronti a raccontarvi la storia di musetti già noti oppure nuovi. Tutti in attesa al Canile di Montecontessa, in cerca di un posto da chiamare casa e di una famiglia, che voglia renderli parte e non lasciarli andare mai più.

Il primo ospite che vorremmo ripresentarvi oggi, si chiama Freddy: occhioni dolcissimi e orecchie enormi, Freddy ha otto anni ed è un cane meraviglioso di taglia media. Oramai si trova in canile da parecchi mesi, ma in tutto questo tempo si è mostrato un cane buonissimo e tranquillo. Inizialmente può mostrarsi diffidente, a causa del proprio passato, ma con la giusta dose di pazienza, si riesce a scalfire la sua corazza e a guadagnarsi la sua fiducia. Nel momento in cui succede questo, Freddy rivela il proprio io, facendosi conoscere per chi è veramente, un cagnone dolcissimo e giocherellone. Per lui si cerca una famiglia tranquilla, con un suo equilibrio, che possa e sappia rispettare i tempi di cui Freddy ha bisogno.

Anche il secondo ospite è un musetto conosciuto, parliamo di Balù: si trova in canile dal 2012, quando vi è entrato, aveva solamente due anni. Al guinzaglio Balù è bravo e si mostra equilibrato anche nei confronti dei propri simili, ma necessita di qualcuno che possa fargli da guida. Balù non ama eccessivamente il contatto fisico o chi si confronta con lui in maniera nervosa o con toni troppo alti, a maggior ragione per lui l’ideale sarebbe una famiglia con esperienza e consapevole, senza bambini o gatti e possibilmente con una casa con accesso al giardino. L’adozione di Balù prevede un percorso di conoscenza, affiancato da istruttore cinofilo, da cominciare in canile ed eventualmente da proseguire una volta a casa. In ogni rapporto ci si deve impegnare, in alcuni le grandi sfide possono presentarsi già all’inizio, ma questo non significa che non ne valga la pena.
Il terzo ospite della giornata invece, non lo avete mai conosciuto, si chiama Diesel ed è semplicemente bellissimo: nonostante la razza e la sua giovanissima età, il “piccolo” Diesel ha già conosciuto l’abbandono, la sua precedente famiglia ha rinunciato a lui e per questo si sono aperte le porte del canile ed ora è costretto ad una vita in box. Diesel non riesce a capire cosa sia successo o perché, in un attimo ha perso tutto e la sua vita si è completamente sconvolta. Nonostante tutto però in canile si è da subito mostrato per chi è davvero, una cane buonissimo ed intelligente, ama il movimento ed ha bisogno di far lunghe passeggiate e attività. Su queste basi, per Diesel si cerca qualcuno che sia in grado di regalargli questo stile di vita e che possa farlo sentire, per davvero, parte della famiglia.
Infine, concludiamo la giornata parlandovi di un micetto un poco sfortunato, il suo nome è Sguercio. Questo micio ha bisogno di aiuto, nella colonia dove stava non era più al sicuro, a maggior ragione con il peso dell’età che avanza e con il suo stato attuale, in quanto FIV positivo e con insufficienza renale. Il piccolo Sguercio è un gattone buonissimo e tranquillo, si mostra un poco timido nei confronti delle persone, ma lo si conquista facilmente con il cibo, perché Sguercio è decisamente di buona forchetta. Sarebbe bello riuscire a trovare una famiglia in cui questo gattone possa godersi in tranquillità il resto della vecchiaia, circondato dall’affetto e dall’amore che indubbiamente si merita.

Ci salutiamo qui

Anche per oggi, vi abbiamo mostrato abbastanza pelosetti in cerca di aiuto, grazie come sempre per il vostro meraviglioso supporto, nei nostri confronti e della stessa associazione che gestisce il canile. Alla prossima!

-> https://associazioneuna.org/

-> info@unaonlusgenova.org

-> 010 897 9374

Rispondi