Tommy Cassi ad Orientamenti, la superstar del web: “Piedi per terra ma determinazione”

0
56

CRONACA


stampa

Il segreto del successo di Tommaso Casissa, giovane genovese che ha più di 900 mila followers


di Silvia Filza – Primocanale Underground

mercoledì 13 novembre 2019

Tommy Cassi ad Orientamenti, la superstar del web:


GENOVA –

Oggi, la redazione di Primocanale Underground, ha intervistato la nuova superstar genovese del Web: Tommaso Cassissa, noto come @tommycassi ai suoi followers, che ultimamente, oltre ai video sui social, si è dedicato anche alla musica. Lo youtuber ci parla di “un nuovo tipo di comicità” diverso da quello della televisione o del teatro. Internet è il modo migliore per esprimersi liberamente, senza limiti di tempo e nessun filtro all’infuori di sè stessi. È proprio grazie a questo tipo di format che Tommy è diventato famoso e afferma che la Rete “è senz’altro un posto meraviglioso” ma anche “un’arma a doppio taglio”.

Questo artista emergente, sorridente e pronto a scherzare, ci racconta di come le qualità fondamentali di uno youtuber siano due: i piedi per terra e la testa sulle spalle. Il tema della consapevolezza nell’avvicinarsi al mondo digitale ritorna ma questa volta il suo portavoce è un ragazzo giovane come Tommaso. Anche se i 908 mila followers su Instagram parlano da soli, Cassissa rivela di non aver fatto tutto da solo: “Le mie muse ispiratrici sono Alessandro Cattelan, Frank Matano e la coppia comica Ylvis, soprattutto per quanto riguarda le sue canzoni”, ha detto durante l’intervista a Primocanale nel photobooth creato ad Orientamenti.

Tommy ci ha rivelato che il suo obiettivo per il 2020 è quello di migliorarsi ed alzare il livello dei contenuti che sta già proponendo su Instagram e sul suo canale YouTube. Nonostante abbia già ottenuto numerosi successi, questa nuova stella del panorama artistico genovese e italiano vuole comunque mostrarsi su Internet per quello che è veramente, senza finzioni, come, in maniera molto divertente, sottolinea nella biografia del suo profilo social, scrivendo “la mia vita è un film e il regista è ubriaco”.

Rispondi