ESOF2020: Trieste è di nuovo un ponte tra Oriente e Occidente

0
11
esof2020:-trieste-e-di-nuovo-un-ponte-tra-oriente-e-occidente

(ANSA) – TRIESTE, FEBBRAIO 11 – Europa centrale e orientale svolgerà un ruolo chiave in ESOF 2020, con numerose proposte proveniente dalla zona in occasione della nona edizione del EuroScience Open Forum, l'evento che dal 5 al 9 luglio sarà trasforma Trieste nella capitale della scienza.

Il 3-4 luglio, durante la Conferenza europea della scienza Giornalisti (ECSJ 2020), un incontro speciale coinvolgerà i media dai paesi dell'Europa centrale e orientale.

ESOF 2020 affronterà questioni come la sostenibilità, l'alimentazione, qualità della vita e della salute, digitalizzazione e artificiale intelligenza. “Open Knowledge, Fair Future” è il motto di evento durante il quale Trieste ospiterà 170 eventi selezionati da tra le oltre 600 proposte ricevute da tutto il mondo.

Oltre 4, 000 i partecipanti arriveranno a Trieste da circa 80 paesi e relatori 850 sono attesi al Forum, una biennale evento dedicato alla ricerca scientifica e all'innovazione, di cui il programma è stato presentato oggi in una conferenza stampa. Tra gli ospiti più attesi ci sono Didier Queloz, Premio Nobel in Fisica 2019 insieme a Michael Mayor, che stanno lavorando al rilevamento di esopianeti, Ada Yonath, Premio Nobel per la chimica 2009, Fabiola Gianotti, attuale direttore generale del CERN in Ginevra e Alessio Figalli, matematico italiano che ha vinto il Medaglia ai campi in 2018. (ANSA).

Rispondi